The Athlete’s Foot in bancarotta

La catena statunitense di calzature e articoli sportivi The Athlete’s Foot ha chiesto la protezione dalla bancarotta, dopo che si è trovata senza liquidità sufficiente per affrontare le perdite nei suoi 124 store a gestione diretta.
La società – che era stata ceduta dal precedente proprietario, il food retailer Rallye, all’attuale management, a inizio 2004 - ha dovuto appellarsi al Capitolo 11, visto che il suo maggior finanziatore, Gmac Commercial Finance, ha rifiutato di estendere il credito, lasciando The Athlete’s Foot senza i contanti necessari per sostenere i punti vendita, il cui inventario era già stato ridotto.
La procedura riguarda sia The Athlete’s Foot Stores Llc, sia la sussidiaria Delta Place, escludendo i 593 spazi in franchising negli Usa e oltrefrontiera.
The Athlete’s Foot opera in oltre 40 nazioni e recentemente ha messo piede in India, tramite un franchise agreement con Planet Sports che dovrebbe aprire 80 negozi con questa insegna entro i prossimi 15 anni, il primo dei quali nella prima parte del 2005 a Bangalore e il secondo verso la fine, a Bombay. Planet Sports, tra l’altro, è franchisee del retailer britannico Marks & Spencer in India e licenziatario per nomi del calibro di Puma e Speedo.
fi
stats