The Brandery: 215 marchi si danno appuntamento a Barcellona

Parte lunedì 28, per concludersi il 30 giugno, la terza edizione di The Brandery, la fiera della moda urbana e contemporanea di scena al centro esposizioni Montjuic di Barcellona. 215 i brand presenti, dei quali il 54% esteri.
La rassegna sta conquistando rapidamente posizioni nello scenario fieristico di settore: le aziende partecipanti sono infatti cresciute del 29% dal gennaio scorso e del 90% rispetto alla prova d’esordio di un anno fa. Divisi nelle aree The Cathedral, The Loft, The Warehouse e The Stadium, saranno presenti nomi come Custo Barcelona, Sita Murt, Munich e Armand Basi, nonché new entry quali Camper, Le Coq Sportif e North Sails.
Numerosi saranno anche i momenti di intrattenimento e culturali a latere della manifestazione, come il “Misi Misi Expo”, dove artisti, creatori e designer specializzati in moda, design, graffiti, fotografia e tattoo personalizzeranno oltre 30 Maneki Neko (gatti portafortuna). Non mancheranno le mostre: Staf Magazine presenterà “So Real”, rappresentazione di arte urbana composta da quattro momenti espositivi, ossia “We love sneakers”, “The board as a canvas”, “Thanks (inoxidable)” e “Love Bombs”.
La rivoluzione creativa che The Brandery proclama con il proprio slogan (“Love Revolution”) costituirà il filo conduttore di workshop e dibattiti, on stage nell’area The Laundry: protagonisti il filosofo e giornalista Bernat Dedéu, il professore della Iese Business School Joan Roure e trend expert della società di ricerche online Wgsn. Si terrà inoltre il primo incontro internazionale di blogger specializzati nel settore fashion.
Eventi e servizi à côté della kermesse completeranno il quadro d’offerta di The Brandery, tra cui feste e sfilate, il “camerino virtuale” (per consigliare il cliente prima dell’acquisto), gli spazi multifunzione dedicati al relax e i punti ristorazione
a.t.
stats