The North Face avanza nell'area Emea

Sempre più importante l'area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) per The North Face, divisione della società americana Vf Outdoor Inc.. In questo territorio sono stati aperti nel 2007 dieci shop in varie località, fra cui Leeds in Gran Bretagna, Freiburg in Germania e Tel Aviv in Israele. Nel 2008 l'espansione continua.
Infatti, quest'anno dovrebbero essere sei le nuove vetrine tra Europa, Africa e Middle East, avviate in partnership come già quelle inaugurate nel 2007: la prima è in dirittura d'arrivo a Barcellona. Prosegue, poi, un programma di opening di shop-in-shop all'interno di negozi focalizzati sul mondo outdoor.
Come sottolinea Karl-Heinz Salzburger, presidente di Vf Emea e Asia, le buone performance sono frutto dello sviluppo e dell'introduzione di tecnologie e articoli innovativi, nati dalla collaborazione fra la sezione RD dell'azienda e gli atleti del team The North Face. "Non dimentichiamo poi la messa a punto di prodotti inediti - precisa Topher Gaylord, presidente Outdoor & Action Sport International - insieme agli investimenti in zone ancora poco 'battute' dal brand e al potenziamento delle strategie sul retail".
Lo stato di buona salute di The North Face è testimoniato inoltre dall'aumento del numero dei dipendenti nella sede europea di Poderobba (Treviso): erano 102 nel 2006, sono diventati 130 nel 2007. Pur non fornendo cifre, infine, i portavoce del marchio precisano che, sempre con riferimento ai Paesi Emea, "nel 2007 il fatturato si è portato avanti del 26% rispetto al 2006, con un +23% per quanto riguarda il quarto trimestre, un incremento per tutte le linee e un'ottima accoglienza soprattutto dai mercati francese (+25%) e britannico (+22%)".
a.b.
stats