Tiffany & Co.: -62% gli utili quarterly

Primo trimestre dell’anno decisamente negativo per Tiffany & Co.. Il gioielliere americano ha riportato ricavi a tre mesi pari a 523,1 milioni di dollari, in calo del 22%, mentre gli utili netti sono crollati di oltre il 62%, attestandosi a 24,3 milioni. La società conferma le previsioni 2009 diffuse a fine marzo, che stimavano un calo delle vendite worldwide dell’11%.
A livello distributivo, nelle Americhe il turnover è arretrato del 31% rispetto al primo quarter del 2008, nella regione Asia-Pacifico del 9% e in Europa dell’8%. Al 30 aprile 2009 la società gestiva 209 store nel mondo, rispetto ai 192 di un anno fa.
“Siamo da circa un mese nel secondo quarter e, sebbene sia ancora presto per trarre conclusioni, stiamo vedendo un attenuarsi nel tasso di diminuzione delle vendite su base annuale - ha spiegato il presidente e ceo Michael J. Kowalski alcuni giorni fa -. Il segno meno è migliorato leggermente nelle Americhe e, in più larga misura, in altre aree. Pertanto confermiamo le previsioni che abbiamo precedentemente comunicato per l’esercizio 2009 (-11% il giro d’affari nel 2009, vedi anche fashionmagazine.it del 23 marzo 2009)”.
d.p.
stats