Tiffany & Co.: scendono i ricavi nel quarto trimestre, crolla l’utile (-75%)

Tiffany & Co. ha archiviato il quarto trimestre dell’anno con un turnover di 841,2 milioni di dollari (-20,1%) e utili netti in forte calo a 31,1 milioni di dollari (-75,6%). I ricavi annuali sono scesi a 2,86 miliardi di dollari (-2,7%), i profitti a 220 milioni (-32%). Nel 2009 la società newyorkese prevede una flessione delle vendite di circa l'11%.
Nelle Americhe il giro d’affari del quarter è arretrato del 29% e del 10% nei 12 mesi, nell’area Asia-Pacifico - a cambi correnti - si sono registrate una flessione trimestrale (-3%) e un incremento nel fiscal year (+8%) mentre in Europa, rispettivamente, -2% e +17%.
Il big newyorkese della gioielleria ha anche proposto un piano di prepensionamento a 800 dei suoi dipendenti (circa 600 hanno accettato): questa iniziativa, combinata con altre misure di riduzione dell’organico messe in atto dal luxury retailer, dovrebbero generare intorno ai 60 milioni di dollari di risparmi pre-tax nel 2009. Quest’anno, inoltre, il management stima utili dall’attività ordinaria compresi in un range fra 1,5 e 1,6 dollari per azione, mentre dovrebbero essere avviati 13 nuovi store a marchio Tiffany & Co..
d.p.
stats