Tod’s cresce del 3,4% nel primo semestre

Il fatturato del Gruppo Tod’s, nei primi sei mesi dell’anno, è avanzato del 3,4%, attestandosi a 358,9 milioni di euro. Stabile il giro d’affari del brand Tod’s a 180,7 milioni (-0,1%), buona la performance di Hogan (+12,6%). Crescita a doppia cifra in Italia (+10,1%) e nell’area Asia/Resto del mondo (+12,7%).
Gli altri brand del player marchigiano, Fay e Roger Vivier, hanno registrato invece cali di turnover, rispettivamente dello 0,7% e del 18,6%. Scomponendo i risultati per settore merceologico, il footwear, motore dei ricavi, è progredito del 7,7% a quota 260,9 milioni, mentre l’area pelletteria e accessori ha ceduto il 9,5% a 59,2 milioni, l’abbigliamento l’1,6%, fermandosi a 38,4 milioni. A livello distributivo, la lusinghiera performance registrata nella Penisola (+10,1%) è stata parzialmente controbilanciata dalla flessione in Europa (-7%) e dalla vistosa contrazione nel Nord America (-23,6%).
“I dati oggi pubblicati - ha spiegato il presidente e ceo Diego Della Valle - sono un’ulteriore conferma della forza del nostro gruppo, che continua a registrare risultati in crescita, anche in un momento di mercato particolarmente difficile”.
Al 30 giugno 2009, la rete distributiva di Tod’s Group contava 147 dos e 76 negozi in franchising (contro le rispettive 138 e 63 unità al 30 giugno scorso). Intanto alcuni giorni fa è stata inaugurata una nuova boutique Tod’s a Puerto Banus (Marbella, Spagna): uno spazio di 120 metri quadri, distribuiti su un livello e con due vetrine, che incarna il nuovo concept store del marchio (una “casa” che ospita i clienti e racconta l’essenza del brand).
d.p.
stats