Tokyo: Gap nel building a cui ha rinunciato Louis Vuitton

L’edificio di Ginza, che avrebbe dovuto essere occupato dal nuovo flagship store di Louis Vuitton e al quale la maison ha rinunciato qualche mese fa, sarà occupato da Gap. Il brand americano progetta di fare del building di 12 piani la sede dei propri uffici e un ampio spazio per un punto vendita di circa 2mila metri quadri.
La notizia è riportata dal bollettino dell’Ice di Tokyo, dove si specifica che l’apertura è prevista per febbraio del 2011 anche se, in base a quanto riportano alcuni quotidiani, la data potrebbe essere anticipata al 2010. Non prima della fine dell’anno, tuttavia, quando la costruzione dell’edificio chiamato Hulic Sukiyabashi sarà ultimata.
Il Giappone è una terra su cui Gap sta investendo moltissimo negli ultimi tempi. L’anno prossimo sarà il quindicesimo dall’approdo in questa nazione. A novembre è prevista un’inaugurazione a Tokyo, nel quartiere di Harajuku, dove saranno distribuiti anche i prodotti per la cura personale GapBody, che sarà lanciata quest’anno nel Paese del Sol Levante. Il punto vendita occuperà una superficie di 2mila metri quadri e sostituirà quello che si trova al momento a breve distanza, sulla Meiji-Dori, che chiuderà a causa della ristrutturazione dell’edificio che lo ospita. Non si esclude, tuttavia, che Gap possa tornare nella location originaria, una volta ultimati i lavori.
c.me.
stats