Tom Hunter alla conquista di Allders e House of Fraser

L’imprenditore scozzese Tom Hunter, 41 anni, sta tentando di attuare una formidabile campagna di acquisizioni in Gran Bretagna. Fra i suoi obiettivi la catena di grandi magazzini Allders e il gruppo House of Fraser il cui portfolio comprende, oltre ai department store omonimi, anche le catene di grandi magazzini Army & Navy, Rackhams, Barkers e Kendals.
Dopo l’offerta di 197 milioni di sterline per il controllo di House of Fraser, rifiutata a dicembre, Hunter - che detiene il 6,95% delle azioni del gruppo e ha stretto un’alleanza con la società islandese Baugur - ha rilanciato.
Intanto tiene nel mirino Allders, che controlla nell’ordine del 6,7% e che è attualmente di proprietà del gruppo Minerva: Hunter sta cercando di bloccarne l’acquisizione da parte dell’amico/rivale Philip Green, proprietario del gruppo Arcadia e di Bhs.
Il manager scozzese è salito alla ribalta del retail inglese grazie a Sports Division, una catena di oltre 250 negozi di abbigliamento sportivo, venduta nel 1998 per 302 milioni di sterline. Tramite la società di investimenti West Coast Capital, di cui Hunter è socio, l’imprenditore sta tentando di acquisire il portfolio dei centri commerciali Chartwell Land, valutato circa 700 milioni di sterline e messo in vendita dal gruppo Kingfisher. Hunter controlla anche le aziende di lingerie Ultimo e di sportswear d2 e DOG.
p.o.
stats