Tommy Hilfiger assumerà il controllo diretto della distribuzione in Cina

A partire dal primo marzo del prossimo anno Tommy Hilfiger, la griffe recentemente entrata nell'orbita di Phillips-Van Heusen Corporation, assumerà il controllo diretto della distribuzione wholesale e retail sul territorio cinese, in seguito a un accordo con il licenziatario Dickson Concepts (International) Limited.
Quest'ultimo manterrà comunque la licenza del marchio nel Sud Est asiatico, compresi Hong Kong, Macao, Taiwan, Singapore e Malesia, fino al 31 marzo 2019.
L'operazione, di cui non si conoscono le coordinate economiche, "è in linea con la nostra strategia di consolidare il brand management e di affrontare il mercato nel modo più coordinato possibile" ha spiegato Fred Gehring, ceo del Tommy Hilfiger Group, sottolineando come nella Repubblica Popolare esistano fortissimi margini di crescita per la collezione, attualmente distribuita nel Paese tramite un network di 103 negozi.
a.b.
stats