Tonino Lamborghini: a Suzhou il primo di una serie di boutique hotel in Cina e non solo

Ha debuttato ufficialmente nei giorni scorsi a Suzhou, in Cina, la Shanghai Join In Management Company, azienda della Repubblica Popolare che nei prossimi anni gestirà direttamente una quarantina di hotel e resort a cinque stelle con il marchio Tonino Lamborghini sul territorio della "Grande Cina" (compresi Hong Kong, Macao e Taiwan), in Giappone e in Canada.
L'evento ha coinciso con l'inaugurazione ufficiale del primo Tonino Lamborghini Boutique Hotel in questa metropoli, una delle più sviluppate dell'ex Celeste Impero, alla presenza di alte cariche locali e dei consoli generali d'Italia e del Portogallo a Shanghai, Vincenzo De Luca e Joaquim Moreira De Lemos. "Il progetto - ha affermato Tonino Lamborghini - rappresenta la migliore sintesi dei miei 30 anni di esperienze personali e professionali in questo territorio". "Grazie alla partnership con la Join In Group - ha continuato - desidero trasmettere un concetto nuovo nel settore alberghiero: offrire una storia italiana e il sogno Lamborghini, nel pieno rispetto della cultura cinese". Tra le iniziative in dirittura d'arrivo per la Shanghai Join In Management Company ci sono ulteriori nove alberghi in varie località della Repubblica Popolare.
Tonino Lamborghini è sinonimo di orologi, occhiali, profumi, complementi d'arredo, abbigliamento, accessori sportivi, "delicatessen" alimentari italiane, hotel e ristoranti. Quanto al gruppo Join In - al 100% di proprietà cinese, quotato alla Borsa di Shanghai e con headquarters sul delta del fiume Yangtze - è composto da diverse società di investimento, attive nei comparti del real estate, strutture turistiche, IT, industria mineraria e medicale, finanza e property management.
a.b.
stats