Tory Burch non pensa alla Borsa, ma alla sfilata e allo store di New York

Altro che sbarco a Wall Street, Tory Burch in questo momento ha ben altro per la testa. La società americano di accessori nega l'eventualità di una quotazione a New York e fa sapere di "non stare considerando né pianificando una Ipo nel futuro prossimo", mentre si prepara a debuttare con una vera e propria sfilata fissata per martedì 13 settembre alla fashion week di New York. Contemporaneamente verrà anche inaugurato ufficialmente il nuovo punto vendita di Madison avenue.
Lo store avrebbe dovuto aprire i battenti già da ieri, ma l’uragano Irene che si è abbattuto sulla Grande Mela nei giorni scorsi ha fatto slittare l'opening, fissato per l’8 settembre in occasione della Vogue Fashion’s Night Out.
Quanto alla notizia di una probabile quotazione (vedere fashionmagazine.it del 30 agosto), i rumors avevano preso piede in relazione alla notizia secondo la quale Chris Burch, co-fondatore della società ed ex marito della designer-imprenditrice, avrebbe alleggerito, se non addirittura ceduto in toto, la sua partecipazione nella maison. Notizia questa che non è stata commentata dall’azienda.
a.bi.
stats