Tracciato il bilancio della "design week" milanese, già si pensa alle iniziative future

Successo per la 44esima edizione del Salone Internazionale del Mobile e delle rassegne collegate. Con 192.425 operatori intervenuti (+1,46% sul 2004 e +12,18% sul 2003), di cui oltre il 52% in arrivo dall’estero, si dà l’addio al "vecchio" quartiere fieristico milanese per trasferirsi, in occasione dei Saloni 2006, nella nuova struttura di Rho-Pero.
Anche l’afflusso di pubblico “generico” nella giornata di domenica 17 aprile, con 30 mila presenze circa in Fiera, e il riscontro ottenuto dai convegni e dalle mostre, organizzate a corollario dei saloni stessi, danno il senso dell’affermazione di Milano come capitale del design.
Ma se in città si sono appena spenti i riflettori, il design made in Italy torna alla ribalta grazie a un’iniziativa all’estero. Infatti, dal 14 al 17 maggio prossimi i Saloni sbarcano per la prima volta a New York, ai Piers 90 e 92. Saloni WorldWide – questo il nome scelto per la “versione export” della rassegna – presenterà un’ampia gamma di arredi dal design contemporaneo, prodotti da 60 fra le più importanti aziende italiane del settore.
e.a.
stats