Tre offerte per i rami d’azienda di Lineapiù

Aperte le buste con le offerte per l'acquisto dei tre complessi aziendali di Lineapiù, realtà di Capalle attualmente in amministrazione straordinaria: per Lineapiù e per la filatura Tatti, entrambe con sede in Toscana, sono scese in campo Ilaria Manifattura Lane di Calenzano e la società veicolo Lp Company di Firenze, mentre per il Cotonificio Ferrari di Adro (Brescia) ha presentato richiesta la H.S.G. dalla vicina Chiari.
Il commissario Giovanni Grazzini procederà alla valutazione economica e tecnica delle offerte, con l'assegnazione dei relativi punteggi secondo criteri che terranno conto di prezzo, contenuti, affidabilità e sostenibilità del livello occupazionale proposto, senza trascurare, fra gli altri, gli impegni per il mantenimento del radicamento territoriale del complesso aziendale e l'affidabilità dell'offerente, anche con riguardo alle condizioni economico-finanziarie dello stesso.
L'esito della graduatoria verrà quindi presentato al comitato di sorveglianza e, al termine, inviato al ministero dello Sviluppo Economico per l'approvazione. Il fatturato 2009 del Gruppo Lineapiù, dopo un anno dall’ammissione alla Prodi-bis, si è attestato a 26,5 milioni di euro (vedi fashionmagazine.it del 27 gennaio 2010).
d.p.
stats