Trimestre incoraggiante per M&S, ma resta ancora molto da fare

Terzo trimestre incoraggiante per Marks&Spencer, il colosso inglese del retail, che ha riportato un incremento del 4,8% nelle vendite globali nell’esercizio chiuso il 31 dicembre 2005.
La crescita su basi comparabili è stata del 2,9%, ma ci sono profonde differenze tra i vari settori. L’abbigliamento ha visto un progresso dell’1,9% nelle vendite, a fronte di un +7,9% del settore alimentare e di un +3,8% negli articoli per la casa.
Nonostante i segnali positivi, il responsabile di M&S, Stuart Rose, avverte che le condizioni del mercato dei prossimi mesi non permetteranno di abbassare il livello di guardia: "Stiamo affrontando pressioni crescenti sui costi: in particolare, sono aumentate sensibilmente le spese per combustibili, utility, affitti e imposte e il prossimo anno ne risentiremo". "Ad ogni modo – prosegue – stiamo rispettando i nostri piani, sebbene resti ancora molto da fare".
fi
stats