Trimestre positivo per Tod’s, brilla il marchio Hogan

Nel primo trimestre del 2009 Tod's Group, grazie alla performance in Italia (+16,2%) e al business delle calzature (+11%), ha messo a segno ricavi per 201,3 milioni di euro, in progresso del 5,4%, nonostante le difficoltà sui mercati esteri. Lieve incremento per Tod’s (+0,3% e un turnover di 97,5 milioni), crescita a doppia cifra per Hogan (+17,5% a 74,5 milioni). Confermati gli obiettivi del gruppo.
Degli altri brand che fanno capo al player marchigiano, nel primo quarter dell’anno Fay ha registrato vendite in progresso del 2,7% a 25,2 milioni, mentre il business di nicchia della griffe Roger Vivier è arretrato del 22,8%, a 3,9 milioni (pari all’1,9% del fatturato consolidato). Il Belpaese, mercato di riferimento con un giro d’affari di 116,5 milioni di euro (+16,2% sull’analogo periodo del 2008), ha ampiamente controbilanciato il segno meno delle restanti aree: -4,8% in Europa (a quota 46,5 milioni), -21,6% nel Nord America (11 milioni), -27,3% in Asia e resto del mondo (27,3 milioni). Ancora successi per il footwear, core business del gruppo che, con un incremento dell’11%, ha raggiunto i 144,7 milioni; +2,2% la divisione abbigliamento, con un turnover di 24,8 milioni, mentre pelletteria e accessori hanno ceduto il 12,4%, a 31,6 milioni. Nel primo trimestre 2009, l’ebitda si è attestato a 45,7 milioni, in avanzamento del 4,4% e con un margine sulle vendite pari al 22,7%, l’ebit a 37,9 milioni (+1,8%). Al 31 marzo 2009 inoltre, la società contava 150 dos e 72 negozi in franchising, in confronto ai rispettivi 130 e 62 di un anno prima; in quella data, la posizione finanziaria netta è risultata positiva e pari a 56,4 milioni (dai precedenti 53,5).
“I risultati dei primi mesi del 2009 - ha commentato il presidente e ceo Diego Della Valle - confermano la forza dei nostri marchi nel core business del gruppo, fatto che ci ha permesso di registrare una significativa crescita dei ricavi, anche in un momento di mercato particolarmente si impegnativo, e una buona performance dei margini”. “Nonostante la visibilità rimanga ridotta - ha concluso - posso confermare gli obiettivi di Tod’s Group nel mantenere e consolidare quote di mercato e redditività”.
d.p.
stats