Ugo Calzoni confermato direttore generale dell'Ice

Ugo Calzoni - confermato ieri all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione dell'Istituto Nazionale per il Commercio Estero nella carica di direttore generale – ha illustrato i nuovi piani dell’Ice: più flessibilità e più visibilità, non solo ai prodotti ma anche al know-how delle aziende italiane. Infatti se l’Italia è ben conosciuta grazie all’eccellenza dei suoi prodotti, ha spiegato il manager, non altrettanto lo è per le capacità creative, innovative, tecnologiche, gestionali e logistiche delle sue imprese. Secondo Calzoni è inoltre importante che l’istituto sia in grado di garantire supporti efficaci sui mercati in cui le aziende nazionali hanno oggi un effettivo bisogno: tra quelli prioritari ha indicato la Cina, la Russia e gli Stati Uniti in senso lato, ovvero non solo New York.
Calzoni era stato nominato dal Cda lo scorso giugno su proposta del presidente dell’Ice Beniamino Quintieri. Bresciano, 57 anni, proviene dalla Sea e tra il 1994 e il 1995 era stato Commissario straordinario dell'Ice. In precedenza è stato dirigente del gruppo Lucchini e uno dei principali collaboratori della presidenza di Confindustria, oltre che direttore generale di Federlombarda. Tra il 1989 e il 1994 è stato membro del Comitato consultivo della Cee. Laureato in Legge e specializzato alla Bocconi, Calzoni è Grande Ufficiale della Repubblica. Con la delibera del suo Consiglio d'Amministrazione di ieri l'Ice si trova a essere tra i primi enti pubblici ad aver ottemperato alla nuova normativa sullo spoil system.
stats