Un 2009 di progetti per Sweet Years: dalla collezione per Beams store al co-branding con Eraclea

Il nuovo anno parte alla grande per Sweet Years, marchio creato nel 2003 da Bobo Vieri e Paolo Maldini. In vista nuove aperture in Estremo Oriente, con l’obiettivo di arrivare a una quota export del 50%. Al via inoltre una mini collezione ad hoc per i negozi Beams del Sol Levante, una cioccolata speciale in collaborazione con Eraclea e un’edizione limitata di condom per il marchio Blues.
Dalla prossima primavera, negli 87 negozi Beams - il più grande independent store giapponese - sarà venduta una short collection di capi Sweet Years progettati secondo il gusto made in Japan sotto l’approvazione di Enzo Fusco, stilista-imprenditore alla guida della Fgf Industry di Montegalda (Vi), azienda produttrice del brand.
In Cina è stato invece siglato l’accordo con Wo Kee Hong Ltd., società leader nella distribuzione di prodotti fashion in Estremo Oriente. In previsione, l’apertura di 48 monomarca e tre flagship store. Ulteriori punti vendita in Ucraina e a Dubai si andranno ad aggiungere ai 34 monobrand già presenti nel mondo.
Dall’inizio dell’anno, poi, una nuova licenza lega la realtà del cuore che batte a Eraclea, nome di spicco della cioccolateria italiana. Dall’inusuale co-branding è nato l’aroma Sweet Years numero 33, una cioccolata con cannella, panna e gelatina a forma di cuore. Il progetto lega il brand a tazze logate e a dolci confezioni griffate.
Con i condom Blues in edizione limitata - in vendita in 14mila farmacie italiane e il cui incasso sarà devoluto alla Croce Rossa per finanziare corsi educativi nelle scuole - salgono a 18 i microcosmi in licenza di Sweet Years studiati nei minimi dettagli e caratterizzati da un approccio al marketing giovane e di forte impatto, come dimostrato da un business che ha registrato una crescita media del 25% del fatturato negli ultimi tre anni.
e.b.
stats