Un brillante secondo trimestre per Guess

Cifre da capogiro per Guess nel secondo quarter fiscale. Il gruppo statunitense ha registrato un fatturato di 515,2 milioni di dollari (+32,7% sul 2007), con un utile netto in progresso del 43,6% a quota 53,8 milioni di dollari. Balzano le vendite nette nel vecchio continente (+61,5%).
Soddisfazioni anche per le performance domestiche: i ricavi degli store nordamericani della società si sono attestati a 242,4 milioni di dollari, con un avanzamento del 20,2% rispetto allo stesso trimestre 2007. Un incremento che ben poco ha risentito del generale calo dei consumi che sta affliggendo gli Usa, e ancor meno della debolezza del biglietto verde. Le vendite nette europee, infatti, sono passate dai 107,9 milioni di dollari del secondo trimestre 2007 ai 172,4 dello stesso periodo di riferimento 2008. Risultati che portano il fatturato dei primi sei mesi del corrente fiscal year a poco più di un miliardo di dollari, con un progresso del 31,1% sul 2007.
Il gruppo prevede inoltre, per l’esercizio fiscale in chiusura a gennaio 2009, ricavi consolidati compresi in un range fra 2,06 e 2,11 miliardi di dollari (dagli 1,75 miliardi dell’anno scorso).
“Siamo molto soddisfatti delle performance ottenute”, ha spiegato Paul Marciano, ceo di Guess. “Questi risultati - ha sottolineato - rimarcano la forza del brand e la riuscita esecuzione della nostra strategia di crescita globale”.
d.p.
stats