Un convegno a Firenze: la moda può essere eco-etica?

Il tema della sostenibilità ambientale è sempre più sentito dal settore tessile-abbigliamento: ma fino a che punto la moda è o può essere eco-etica? E soprattutto, si tratta di un trend passeggero o di un cambiamento epocale? Se ne parla mercoledì prossimo, 15 aprile, in un convegno organizzato nel capoluogo toscano.
Un'iniziativa del Centro di Firenze per la Moda Italiana insieme a Regione Toscana, Toscana Promozione e Unioncamere Toscana, che dedica all'argomento una giornata di riflessione negli spazi della Stazione Leopolda, con il giornalista Bruno Vespa nel ruolo di moderatore. L'inizio dei lavori è previsto alle 10, con l'intervento del sociologo Giuseppe de Rita, che passa la parola a Marco Ricchetti di Hermes Lab e a Francesco Morace di Future Concept Lab. La prima parte della giornata si chiude con le testimonianze di Brunello Cucinelli, Riccardo Grassi, Michele Norsa, Andrea Panconesi e Pierluigi Loro Piana, che fanno il punto sul binomio tra eco-etica e business nei vari anelli della filiera.
Si ricomincia alle 14.30 con Giampiero Maracchi (direttore dell’Istituto di Biometeorologia del Cnr di Firenze), Ermete Realacci (da sempre in prima fila nella difesa dell'ambiente), Carlo Sorrentino (docente ordinario di Sociologia delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Firenze) e, ancora, l'imprenditore Riccardo Marini e lo scrittore e industriale Edoardo Nesi, entrambi pratesi, che si soffermano sull'impegno ecologico del distretto locale. Su "Firenze e la filiera del lusso" si confrontano Michele Norsa, che porta alla ribalta l'esperienza di una maison storica come Salvatore Ferragamo, e Andrea Calistri (alla guida del Consorzio 100% Italiano). Ci si sposta poi metaforicamente a Biella, dove il tessuto è espressione di un'etica che passa anche dal rispetto per la natura, insieme a Luciano Donatelli, al vertice dell'Unione Industriale di questo territorio. A Michele Tronconi, presidente di Smi, e Ambrogio Brenna, assessore all'Innovazione della Regione Toscana, il compito di trarre le conclusioni, puntualizzando "il ruolo delle istituzioni e le politiche locali e nazionali".
a.b.
stats