Un migliaio di visitatori alla prima edizione di White Kids

Il primo appuntamento con White Kids, il salone milanese organizzato da White e dedicato all’abbigliamento e agli accessori per la fascia d’età da zero a 14 anni, si è chiuso martedì con la presenza di circa 1.000 visitatori (il 20% dall’estero) e di 140 giornalisti in rappresentanza di 50 testate.
La kermesse, in scena dal 24 al 26 gennaio negli spazi del Superstudio Più, ha ospitato le creazioni in taglie mini di 58 marchi e una serie di iniziative ed eventi speciali, fra cui il debutto meneghino di Blav, la linea da zero a quattro anni creata da Lavina Borromeo e l’installazione di capi “fluttuanti” della label Gold de I Pinco Pallino, mentre il marchio Douuod, presente in via Tortona 27 con la nuova collezione autunno-inverno 2010/2011, ha presentato il libro “Recupera una vita”, in vendita per raccogliere fondi in favore dei bambini del Benin.
“Il bilancio di questa prima edizione è molto positivo e credo che con questa manifestazione abbiamo dato un segnale nuovo al mondo della moda bimbo - ha dichiarato Massimiliano Bizzi, presidente di White -. Abbiamo ricevuto buoni commenti da parte di chi è intervenuto, buyer, stampa e ospiti che hanno apprezzato l'atmosfera, l'allestimento e l'offerta selezionata. Tutti contenti di aver visitato una ‘fiera’ diversa, nel rispetto del dna White”.
d.p.
stats