Un nuovo management per Rhodia

La società chimica francese Rhodia ha annunciato la costituzione di un nuovo senior management team, che sarà costituito da sei membri permanenti e da una commissione allargata di 25 membri non permanenti. Le nomine fanno parte di un piano di ristrutturazione di più ampio respiro, che ha visto la compagnia fautrice di nuovi business, nonché di un drastico taglio dei costi e della rinegoziazione delle linee di credito.
La commissione esecutiva comprende Jean-Pierre Clamadieu, nominato a.d. all’inizio di ottobre per sostituire Jean-Pierre Tirouflet, e Gilles Auffret, il nuovo chief operating officer del gruppo.
Fanno parte del comitato anche Pierre Prot (nuovo direttore finanziario di Rhodia), Yves Boisdon (responsabile delle strategie), Yves Brissy (consulente legale) e Bernard Chambon (a capo delle risorse umane, della comunicazione e dello sviluppo sostenibile).
Rhodia, con sede a Parigi, ha anche riorganizzato la struttura del gruppo creando nove nuovi progetti, con Alberto Pedrosa al vertice del business riguardante il poliammide.
La società ha sofferto per una forte diminuzione della domanda di prodotti in poliammide, fino a oggi parte della divisione “automotive, electronics and fibres”, la quale ha recentemente registrato un calo del 14% nelle vendite del terzo trimestre (307 milioni di euro) con una perdita operativa di 19 milioni di euro.
Rhodia ha anche nominato Philippe Cohet responsabile delle operazioni in Europa e Mayron Galuskin di quelle in Nord America. A Michel Ybert saranno invece affidate le attività del gruppo nella regione dell’Asia-Pacifico, mentre a Walter Cirillo quelle nell’America Latina.
fi
stats