Un nuovo polo dei filati: si uniscono Zegna Baruffa Lane Borgosesia e Filatura di Chiavazza

Zegna Baruffa Lane Borgosesia e Filatura di Chiavazza hanno annunciato oggi la firma di un accordo preliminare che porterà alla fusione delle due realtà specializzate rispettivamente nei filati pettinati – dai classici cashwool al cashmere più pregiato – e nei cardati.
L’aumento di capitale tramite conferimento di ramo d’azienda, attraverso il quale si realizza l’integrazione, vede salire la famiglia Borsetti (Filatura di Chiavazza) nella compagine azionaria di Zegna Baruffa Lane Borgosesia, la cui maggioranza fa capo a Maria Elisabetta e Alfredo Botto Poala. Oltre ai vincoli di parentela che legano i Borsetti ai Botto Poala, i primi sono già presenti da lungo tempo con una partecipazione nella filatura di Valle Mosso.
Ora la decisione di unire le forze - creando sinergie a livello di costi sia di struttura, sia di produzione - tra Zegna Baruffa Lane Borgosesia e Filatura di Chiavazza, due aziende caratterizzate da complementarietà dei prodotti offerti.
“Abbiamo appena ufficializzato l’operazione - spiega Alfredo Botto Poala - e siamo già al lavoro per realizzare un minimo di integrazione fra le due realtà, in vista dell’imminente edizione di Pitti Immagine Filati”.
“Il momento di mercato è difficile - aggiunge Botto Poala -. Il prezzo della materia prima è stato molto variabile negli ultimi due anni e l’attuale quotazione del dollaro non ci aiuta. Tuttavia, sono moderatamente ottimista: lavorando bene ci attendono discrete opportunità”.
Il programma che si profila con l’unione delle due manifatture è impegnativo e ambizioso al tempo stesso. Inoltre, Alfredo Botto Poala non nasconde di tenere gli occhi aperti per realizzare ulteriori operazioni di concentrazione.
e.a.
stats