Utili quarterly in flessione per Pvh

Il gruppo americano Phillips-Van Heusen ha accusato un calo del 13,2% nei profitti trimestrali, passati da 53 a 46,8 milioni di dollari: un valore che risente dei costi di start up relativi ai nuovi business come la licenza per lo sportswear Timberland. Il risultato per azione, pari a 90 centesimi di dollaro, batte comunque le stime del management e degli analisti (questi ultimi avevano previsto 87 centesimi).
Migliori delle attese anche i ricavi, pari a 625,7 milioni di dollari (+5,7%), contro una stima di 622,6 milioni, che hanno risentito positivamente del +19% legato alle licenze Calvin Klein.
Il gruppo quotato al Nyse, che recentemente ha rilevato Mulberry Neckwear per 10 milioni di dollari, prevede di chiudere l'esercizio con profitti tra 3,32 e 3,41 dollari per azione che riflettono una view cauta sul 2008, mentre i ricavi dovrebbero raggiungere quota 2,6 miliardi di dollari, in aumento dell'8% circa sul 2007.
e.f.
stats