Valentino acquista il controllo del suo distributore giapponese

Con un accordo firmato ieri a Tokio, Valentino ha acquisito il controllo, attraverso un aumento di capitale, della società che lo distribuisce in Giappone: la Valentino Boutique Japan, fondata nel lontano 1974.
Fino a oggi la società - che controlla cinque negozi e 20 shop in shop, per un giro d’affari complessivo di oltre 30 milioni di euro - era partecipata da Valentino insieme a tre soci nipponici: Mitsui, Aoi e Sanfrères.
Dopo la ricapitalizzazione, solo Mitsui rimane come partner di minoranza della maison del gruppo Marzotto in Giappone. In un’intervista apparsa oggi su Il Sole 24 Ore, Michele Norsa, amministratore delegato di Valentino, motiva le ragioni della centralità riconosciuta a questo mercato nelle scelte strategiche della casa di moda.
e.a.
stats