Valentino: il fatturato 2003 aumenta dell'11,4%

Le strategie messe a punto dal gruppo Marzotto per Valentino stanno dando i frutti attesi, almeno stando ai dati di bilancio relativi al 2003 e ai primi risultati della raccolta ordini per il prossimo autunno/inverno 2004-2005. Lo scorso anno la maison acquisita dal gruppo veneto ha registrato infatti un incremento del fatturato dell'11,4%, raggiungendo i 151 milioni di euro, mentre il risultato operativo prima degli ammortamenti è passato da -13 milioni nel 2002 a 6 milioni di euro nel 2003.
Anche il flusso di cassa della gestione operativa è entrato in terreno positivo, attestandosi a quota 5 milioni di euro, contro i -15 milioni dell'anno precedente.
"Questi dati mostrano che la strategia di ampliare l'offerta di prodotto sta funzionando" ha detto un portavoce del gruppo veneto. Un'affermazione che trova conferma anche nelle parole di Michele Norsa, amministratore delegato di Valentino, che ha sottolineato come il maggior numero di scontrini emessi dalle boutique, anche se con importi inferiori del 15%, indichi un allargamento della clientela e la preferenza verso l'acquisto di piccoli pezzi.
In particolare, a dare maggiori soddisfazioni sono gli Stati Uniti, dove i sei negozi diretti hanno realizzato nei primi due mesi del 2004 un incremento delle vendite pari al 60%, e il mercato asiatico, mentre l'Europa mostra ancora una ripresa piuttosto lenta.
Se l'anno è iniziato all'insegna di incrementi a due cifre, positivo è stato anche l'avvio della campagna vendite per la prossima stagione invernale. La raccolta ordini effettuata finora rileva infatti un tasso di crescita in linea con quello realizzato per la primavera/estate 2004, attestatosi intorno al 20%.
v.s.
stats