Vans: +4,6% i ricavi trimestrali

L’ultimo bilancio di Vans si è chiuso con perdite per 32,7 milioni di dollari, ma il primo trimestre dell’anno fiscale 2004 (archiviato il 30 agosto scorso) fa ben sperare. Le vendite nette hanno messo a segno un +4,6% e gli utili per azione sono raddoppiati. Per la fine dell’esercizio il risultato per azione dovrebbe oscillare fra 0,25 e 0,35 dollari.
Il fatturato trimestrale si è attestato a 129 milioni di dollari e il risultato per azione ha raggiunto il valore di 0,64 dollari per azione, da quota 0,31 dollari dello stesso periodo dello scorso anno (escluse le attività in via di dismissione).
In questo trimestre la società californiana, che sta procedendo alla dismissione del business degli skatepark per focalizzarsi sulle attività di base (youngwear e activewear), sta beneficiando della forza dell’euro e dei proventi derivanti dalle licenze in Giappone. A migliorare i conti anche la combinazione di altri fattori, quali il positivo andamento delle vendite di abbigliamento e delle collezioni destinate alle “girl”. Gli acquisti Usa nel periodo che precede l’avvio dell’anno scolastico hanno fatto il resto.
e.f.
stats