Vente-privee.com: continua la crescita del sito leader in Europa nelle vendite-evento

Bilancio semestrale in netta progressione per vente-privee.com: il fatturato del sito leader in Europa nelle vendite-evento progredisce del 40% sul 2008, attestandosi a 324 milioni di euro. Durante i primi sei mesi dell’anno sono state promosse dall’azienda 870 vendite-evento sul sito (+47% sul 2008) e il numero dei membri del club è salito a 8 milioni di persone (+42%).
Vente-privee.com opera nei settori della moda maschile, femminile e bambino, nella biancheria per la casa, negli accessori, nell’ high-tech e nei giocattoli. Collaborando con 850 marche circa, realizza, grazie al web, vendite speciali con sconti dal 50% al 70% sui prezzi di listino, della durata limitata di due-quattro giorni soltanto. L’iscrizione al club è gratuita e senza obbligo di acquisto. È necessario tuttavia essere invitati da una persona già accreditata.
Lanciato nel 2001 in Francia, vente-privee.com ha allargato il suo raggio d’azione alla Germania e alla Spagna nel 2006 e all’Italia e al Regno Unito nel 2008, avviando progressivamente nei vari Paesi filiali locali e magazzini.
Nei primi sei mesi dell’anno l’azienda ha inserito in organico 199 nuovi dipendenti e conta di cooptarne altri 100 entro fine anno, per un totale di più di mille persone.
Sebbene l’epicentro del business sia in Francia (vente-privee.com, con 6 milioni di visitatori unici al mese, si posiziona come il primo sito d’Oltralpe in termini di pagine viste e di tempo passato sul sito), la realtà sta prendendo piede anche in Italia. Nel nostro Paese nel primo semestre dell’anno sono state realizzate 113 vendite-evento e le persone iscritte al 30 giugno erano 220mila.
Tra le altre novità si segnala un cambiamento di look del sito a partire da luglio e il lancio del blog, moderato dalla responsabile del servizio clienti Sofia Dell’Ambra, con l’obiettivo di stabilire un contatto diretto con gli utenti italiani e aumentare la trasparenza relativa ai servizi e al funzionamento del portale.
e.a.
stats