Versace: si moltiplicano le voci sui media, in attesa del compleanno di Allegra

Cresce l’attesa per gli sviluppi legati alla maison Versace una volta che, il prossimo 30 giugno, la figlia di Donatella Versace Allegra Beck compirà diciott’anni. Dal Wall Street Journal al New York Times, fino al Corriere della Sera, tutti lanciano ipotesi. Fra cui una possibile delega di Allegra nei confronti della madre.
Allegra Beck, infatti, ha avuto in eredità da Gianni Versace il 50% della Casa della Medusa (contro il 20% di Donatella e il 30% di Santo Versace). Se concedesse la delega della sua quota alla madre, quest’ultima si troverebbe in mano il pacchetto di maggioranza e potrebbe godere, se non di pieni poteri, quasi.
Ma esiste anche la possibilità che Allegra, Santo e Donatella siglino una sorta di “triplice alleanza”, in modo da marciare compatti in difesa di una griffe in piena fase di transizione. Infatti, il fatturato attuale è di circa 400 milioni di euro, contro i 485 del 2002 e i 500 del 2001. C’è un bond di 100 milioni in scadenza agli inizi di luglio, per il quale è allo studio un finanziamento da parte di Banca Intesa.
E si moltiplicano le voci sul possibile partner, che dovrebbe fare il proprio ingresso nel capitale: Leonardo Del Vecchio di Luxottica, che ha rivitalizzato le casse di Versace con 25 milioni di euro per la licenza esclusiva nell’occhialeria? Oppure Massimo e Alberta Ferretti di Aeffe, come ha ipotizzato qualche tempo fa la rivista Il Mondo?
Quanto ad Allegra, che potrebbe entrare già nelle prossime settimane nel cda, sembra che il suo sogno, più che di diventare una manager, sia quello di fare l’attrice.
a.b.
stats