Versace "veste" i jet privati e progetta un complesso di super lusso a Dubai

Protagonista oggi della presentazione della "home collection" presso la sede milanese di via Gesù, Versace ha in cantiere importanti iniziative: in particolare, un accordo per realizzare gli interni di alcuni jet privati, come il Global Express della Bombardier e il Bbj della Boeing. Intanto prende forma il Palazzo Versace di Dubai.
Il progetto di questo edificio - il secondo nel suo genere per la Casa della Medusa dopo Il Palazzo Versace sulla Gold Coast australiana, aperto nel Duemila - è frutto di un accordo con Sunland Group Ltd ed Emirates International Holdings. La data dell'opening è fissata per il 2008: si tratterà di un complesso di super lusso, situato sul lungomare di Dubai Creek e composto da suite, ristoranti, spa, ville, una spiaggia con atmosfera "controllata", una piscina per immersioni subacquee con pesci rarissimi e altri optional per "happy few". L'emblema, come ha sottolineato l'a.d. di Versace Giancarlo Di Risio, "di un marchio che ha fatto dell'esclusività una propria ragione di vita".
E mentre si attendono dettagli su sede e modalità di un ulteriore Palazzo Versace in fase di definizione, Di Risio annuncia una partnership con Tag Group (leader nella preparazione e realizzazione tecnica, nonché nella gestione, di grandi jet privati) per "vestire" alcuni velivoli destinati ai vip con l'inconfondibile gusto Versace: come precisa una nota, la griffe è la prima a tradurre in versione "aeronautica" il proprio lifestyle. Il primo concept d'interni Versace pensato per questo specifico ambito sarà presentato a luglio alla fiera aeronautica di Farnborough, nel Regno Unito.
a.b.
stats