Vf Corporation: i ricavi trimestrali diminuiscono del 5%

Scendono a 2,1 miliardi di dollari le vendite trimestrali di Vf Corporation, in calo del 5% rispetto al terzo trimestre del 2008: comunque un miglioramento rispetto alla prima metà dell'anno. Inoltre, come ha spiegato il chairman e ceo Eric C. Wiseman, i brand più importanti come Wrangler, Lee, The North Face e Vans, che insieme rappresentano il 60% dei ricavi totali, godono di buona salute e continuano a guadagnare quote di mercato.
Nel terzo quarter il gruppo americano quotato al Nyse ha subito anche una flessione degli utili, passati da 233,9 a 217,9 milioni di dollari (-6,8%). Le performance a nove mesi mostrano una riduzione del 7% del fatturato, sceso a 5,3 miliardi di dollari, mentre i profitti hanno segnato un -19% a 394,4 milioni.
Secondo il management, i marchi nel portafoglio di Vf (tra gli altri Nautica, Napapijri, Kipling, John Varvatos e 7 For All Mankind) mantengono un elevato potenziale di crescita nel lungo periodo. Tuttavia, per la fine del 2009 si aspettano un calo del turnover del 6% circa, con un 2% della discesa che dipenderà dai tassi di cambio. L'utile per azione annuale è stimato tra 4,85 e 5 dollari per azione, dai 5,42 dollari del 2008. Nel quarto trimestre invece i profitti per azione dovrebbero risultare leggermente al di sopra dell'ultimo quarter del 2008, grazie anche al business direct-to-consumer, a una maggiore efficienza raggiunta a livello operativo e all'assenza di oneri di ristrutturazione.
e.f.
stats