Vf completa l'acquisizione di Timberland e Jeff Swartz se ne va

Vf Corporation ha portato a termine l'acquisizione di Timberland: un'operazione del valore di 2,3 miliardi di dollari che permetterà al colosso dell’abbigliamento di incrementare i ricavi 2011 di 700 milioni di dollari e di far salire l'utile per azione annuale di 0,25 dollari. Con il nuovo proprietario cambia anche la struttura del management e Patrik Frisk prende il posto di Swartz.
L’operazione di Vf è stata finanziata con l’emissione di due bond, uno dei quali da 400 milioni di dollari a tasso variabile e scadenza nel 2013 e un altro da 500 milioni a tasso fisso, che scadrà nel 2021. Con l’acquisizione il gruppo quotato al Nyse si porta in casa anche SmartWool, brand di calzetteria, abbigliamento e accessori tecnici del Colorado, rilevato da Timberland nel 2005.
Con i due marchi, come ha spiegato Eric Wiseman, chairman e ceo di Vf, il gruppo si rafforza nel segmento outdoor e allo stesso tempo si attiva per sviluppare il loro potenziale globale, mantenendo distinte le identità di entrambi.
L’arrivo del nuovo azionista prevede per la label, famosa per i boot in nabuk giallo, un cambio della struttura dirigenziale. Patrik Frisk, 48 anni, dal 2009 presidente di Vf Outdoor & Action Sports Emea, sale alla presidenza di Timberland con base a Stratham. Riporterà a Steve Rendle, group president di Vf Outdoor & Action Sports Americas.
Richard O'Rourke, 58 anni, continuerà come senior vice president International, con responsabilità per il brand Timberland in Emea e Asia. Pertanto resterà nella sede di Wexham, nel Regno Unito, e riporterà a Karl Heinz Salzburger, group president di Vf International.
Mark Satkiewcz, 43 anni, continua in SmartWool nel ruolo di presidente delle Americhe, presso il quartier generale di Steamboat Springs. Anche questo manager riferirà a Rendle. In più, Carden Welsh, senior vice president e chief administrative officer e membro del board di Timberland, ha accettato di restare fino a dicembre. Opererà come executive advisor di Rendle e Frisk.
Il presidente e ceo Jeff Swartz, al vertice di Timberland dal 1998, lascia l’azienda fondata dal nonno per perseguire altri interessi non meglio precisati. Con lui escono anche Carrie Teffner, vp e chief financial officer, in azienda dal 2009 e Danette Wineberg, vp, consigliere generale e segretaria, che si dimette dopo 14 anni di carriera.
e.f.
stats