Vfg chiude il 2008 in perdita

Nel 2008 il Valentino Fashion Group (Vfg) ha accusato una perdita di 483,1 milioni di euro, da un precedente utile di 29,4 milioni. Il risultato operativo del gruppo, cui fanno capo i marchi Valentino e Hugo Boss, è stato invece negativo per 334,4 milioni, dall'ebit di 186 milioni del 2007.
Lo riportano fonti di stampa, in base alle quali risulta che il debito netto della società controllata dai fondi Permiara è salito a 2,33 miliardi di euro, dai 2 miliardi di un anno prima.
Il brand Valentino è passato da un ebit di 33 milioni di euro a una perdita operativa di 7,6 milioni di euro. Lo scorso anno le vendite della griffe, nei 74 negozi a gestione diretta, hanno subito un -4,5%. L'abbigliamento, in particolare, ha segnato un -3,6%, a 130,5 milioni di euro, mentre gli accessori sono cresciuti di oltre il 30% a 71,5 milioni.
Come anticipato da fashionmagazine.it lo scorso aprile, il Vfg ha totalizzato un fatturato netto consolidato pari a 2,2 miliardi di euro, in progresso del 3% a cambi correnti (+5% a valute costanti), sostenuto dall'andamento positivo di Hugo Boss (+3%). I ricavi della maison Valentino sono complessivamente scesi dell'1% (+5% a cambi costanti). L'ebitda del gruppo guidato da Stefano Sassi si è ridotto del 3% a quota 320,4 milioni di euro (14,5% del turnover). Il debito
e.f.
stats