Via Montenapoleone: arriva Guglielmo Miani al posto di Claudia Buccellati

Passaggio di testimone in via Montenapoleone: Guglielmo Miani, a.d. di Larusmiani, è il nuovo presidente dell’associazione dei commercianti della via al posto di Claudia Buccellati, che lascia dopo 21 anni di militanza. Fare dell’arteria un punto di riferimento in vista dell’Expo: è questo l’obiettivo principale per il futuro.
Il progetto è concretizzato in un programma che consta di 24 punti. Fra i capisaldi, come illustra a fashionmagazine.it Guglielmo Miani, rientrano la sicurezza, che sarà garantita dalla presenza di agenti in borghese e telecamere, e l’estetica, con la realizzazione di un nuovo manto stradale, l’inserimento di alberi o aiuole e l’eliminazione dei pali in eccesso. Fondamentale il servizio, garantito per esempio dall'istituzione di un "valet service" per il parcheggio assistito. Altro aspetto su cui non si transige è, come già in passato, la non pedonalizzazione, fermo restando l'impegno a limitare l’orario di carico e scarico merci al massimo fino alle 10 e 30. "Via Montenapoleone deve diventare la strada modello di Milano in vista dell'Expo 2015 - sottolinea Miani -. È necessario fare sistema, tra di noi e con il Comune: Montenapo sarà ancora più bella, efficiente e socialmente viva, anche grazie a un incremento del numero degli associati".
Su richiesta del consiglio, la presidente dimissionaria Claudia Buccellati resterà attiva nell’associazione, portando parallelamente avanti gli impegni che la vedono coinvolta soprattutto sul fronte del sociale. Il bilancio di 24 anni di presidenza le regala numerose soddisfazioni: “L’internazionalizzazione della via - spiega a fashionmagazine.it - la non pedonalizzazione, la pulizia, la sicurezza, la creazione di una rivista di lusso e tantissime manifestazioni, fra cui quella dedicata alle lampade in lino, che coinvolgerà la strada in occasione del Salone del Mobile, sono fra le tappe più importanti del mio pluriennale mandato”.
c.me. e a.b.
stats