Vivienne Westwood chiude la boutique a New York e guarda al Far East

Vivienne Westwood ha deciso di chiudere la boutique monomarca nel quartiere SoHo a New York. Aprirà invece spazi a Parigi e a Milano, concentrandosi parallelamente sul mercato del Far East.
"Ora abbiamo priorità diverse - ha spiegato il managing director Carlo D’Amario -. Lungi dal volere abbandonare il mercato americano, rivedremo la nostra strategia in un prossimo futuro, con l’obiettivo di riaprire con un altro concept a New York e a Los Angeles".
La strategia globale del brand punta attualmente a concentrarsi sull’espansione su vasta scala in Estremo Oriente.
Previsti anche opening a Parigi e a Milano, dove la Westwood ha in programma di occupare uno stabile in Corso Venezia, 1.500 metri quadri, di cui 300 destinati al primo monomarca in Italia.
Domenica la stilista presenterà a Parigi la collezione per il prossimo autunno/inverno. "L’ho chiamata Le Flou Taille - ha rivelato la Westwood -. I capi hanno un aspetto molto semplice, quasi spontaneo, ma nascondono una costruzione molto esatta: in pratica un matrimonio tra linee fluide e tailoring".
p.o.
stats