Vogue Fashion's Night Out: parte il conto alla rovescia per l'edizione 2010

Definita dagli organizzatori "la più grande festa della moda nella storia", la Vogue Fashion's Night Out tornerà alla ribalta con la seconda edizione il 9 settembre 2010, in concomitanza con l'inizio delle sfilate newyorkesi: l'epicentro della "notte bianca" dello shopping e del divertimento sarà di nuovo la Grande Mela, ma l'evento punta a coinvolgere altre città internazionali.
L'appuntamento ideato dai responsabili della rivista Vogue, in collaborazione con la municipalità della "capitale dell'East Coast" e il Council of Fashion Designers of America (Cfda), può ragionevolmente porsi obiettivi ambiziosi per il prossimo anno: se, infatti, al debutto sono stati oltre 800 gli store che, tra Manhattan e altri distretti, hanno aderito all'iniziativa, è stato calcolato da uno studio indipendente realizzato da ShopperTrack che il traffico all'interno dei punti vendita si è incrementato del 50% rispetto alla norma. E, dato ancora più significativo, sembra che gli acquisti abbiano subito un'impennata: il 75% di un campione di 1.300 consumatori interpellato da Nyc & Company, ufficio del turismo di New York, ha rivelato di avere acquistato qualcosa in occasione della Vfno. I due terzi di questo panel, tra l'altro, hanno visitato boutique dove non erano mai stati prima.
"È stato un grandissimo successo" ha detto il sindaco Michael Bloomberg e la stilista Diane von Furstenberg ha aggiunto che "vedere i designer nei negozi per celebrare l'inizio della stagione degli acquisti è un'ottima idea: crea aspettativa e, soprattutto, business".
Come già la prima volta, la metropoli - dove non è escluso che venga allestita una sfilata al Lincoln Center, futura sede degli show del prêt-à-porter - costituirà il "motore immobile" di un movimento che si propagherà in contemporanea in altre location: Londra, Parigi, Berlino, Madrid, Mosca, Atene, Taipei, Tokyo, Pechino, San Paolo del Brasile e, non ultima, Milano, dove sono stati 400 gli spazi che hanno risposto all'appello dei promotori (vedi fashionmagazine.it del 9 settembre scorso).
a.b.
stats