Wal-Mart: progetti di espansione nel Regno Unito

Il più grande retailer del mondo, Wal-Mart, punta a rafforzare la sua sussidiaria britannica Asda: in vista un incremento dell’organico e nuovi store, sia in Irlanda del Nord.
In Asda dovrebbero essere creati nuovi 2.800 posti di lavoro, 2 mila dei quali nel Regno Unito e i restanti 800 in Irlanda del Nord, territorio dove sono in arrivo quattro punti vendita, mentre altri cinque dovrebbero essere avviati a breve in Inghilterra e in Galles. In generale, a livello internazionale il business di Wal-Mart sta marciando a ritmo sostenuto: nei tre mesi chiusi il 31 ottobre scorso le vendite sono progredite del 10,1% a quota 75,4 miliardi di dollari, con un +12% alla voce “international operation”, a quota 15,2 miliardi di dollari. L’utile netto è aumentato del 3,8% (pari a 2,4 miliardi di dollari) nonostante tasse e costi più elevati, questi ultimi lievitati soprattutto dopo gli uragani Katrina, Rita e Wilma.
Nei nove mesi, la società con headquarter a Bentonville negli States ha registrato vendite per 223,2 miliardi di dollari (+9,9%) mentre l’utile netto si è portato avanti del 7,6%, per un totale di 7,6 miliardi di dollari. Negli Usa le vendite like-for-like hanno messo a segno un +3,4%.
uh
stats