White Homme chiude con il 10% di buyer in più

Si è chiuso con una crescita del 10% dell’affluenza di compratori rispetto all’edizione di giugno 2008 il salone White Homme, a Milano dal 21 al 23 giugno 2009. I buyer hanno raggiunto quota 2.111, di cui il 40% provenienti dall’estero, mentre i visitatori sono stati 3.750.
L’aumento delle presenze, spiega una nota della piattaforma fondata da Massimiliano Bizzi, si deve soprattutto alla partecipazione di italiani e giapponesi. Sono invece diminuiti i compratori dalla Russia e dagli Stati Uniti, mentre resta stabile il Nord Europa.
Il dato conferma la maturità della manifestazione, che con l’edizione appena conclusa ha aumentato l’offerta del 30%, portando a Milano circa 100 collezioni di provenienza internazionale. “L’idea vincente in questo periodo di tensione del mercato è stata puntare sulla ricerca e sul business, elementi chiave del dna di White - commenta Massimiliano Bizzi -. Raccogliendo i commenti degli espositori, il dato che emerge è questa ritrovata attenzione alla qualità e alla capacità di sell out del prodotto”.
La maturità raggiunta dalla kermesse, che dopo quattro stagioni affronta il mercato con una formula rodata e un chiaro posizionamento, è confermata dalla fiducia dei compratori: la prima giornata ha segnato un + 22% rispetto al primo giorno dell’edizione di giugno 2008.
m.g.
stats