White, NeoZone e Cloudnine: la prossima edizione illustrata oggi dai vertici di Pitti

Aprono i battenti fra una settimana i saloni White, NeoZone e Cloudnine, organizzati da Pitti Immagine a Milano dal 23 al 26 febbraio, in concomitanza con la settimana della moda femminile dedicata alle novità del prossimo autunno-inverno.
325 le collezioni, delle quali 161 dall’estero, in mostra nelle tre aree espositive, 179 per White (allestito nel Superstudio Più di via Tortona 27), 94 per NeoZone (nello spazio Ansaldo di via Bergognone 34) e 52 per Cloudnine (via Tortona 58), all’insegna della ricerca e della creatività esclusiva, originale e internazionale.
Stamattina, nel corso della conferenza stampa di anticipazione delle manifestazioni, Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine e Agostino Poletto, vice direttore generale nonché direttore marketing, hanno presentato questa come l’edizione della svolta, cioè la prima dopo la firma dell’accordo di licenza siglato con Efima, che ha delegato ufficialmente Pitti Immagine a occuparsi dell’organizzazione e della gestione della “triade” di via Tortona, oltreché di Modaprima.
“Il nostro scopo - ha detto Raffaello Napoleone - è sviluppare e rafforzare queste attività fieristiche, obiettivo che nel caso delle tre di via Tortona non potrà prescindere dalla concomitanza con le sfilate del prêt-à-porter”.
Una conferma, questa, della divergenza di vedute fra Pitti Immagine ed Expo Cts: “Il lavoro con Expo Cts non è ‘cresciuto’ come doveva - ha precisato Napoleone - perché ci sono idee diverse, su argomenti come la selezione delle collezioni e la programmazione". "La scelta di anticipare - ha aggiunto - che non è sbagliata, se ci si sposta all’inizio della stagione e non ci si inserisce nel calendario dopo altre tre rassegne, doveva essere, a nostro avviso, più ponderata. Un cambiamento va certificato e preparato senza fretta. Ciò non toglie che restiamo aperti al dialogo”.
Fra le novità di questa edizione illustrate nel corso della conferenza stampa, va segnalata l’estensione di Inside anche alle altre due manifestazioni, oltre a White: come è noto, quest'area riunisce un selezionato gruppo di “volti nuovi" del fashion system, fra i quali a ogni stagione ne vengono premiati due con l’Inside Award. Questa volta, quindi, saranno ben 30 i giovani designer, suddivisi nei tre saloni, che si contenderanno il premio.
Un altro fil rouge connetterà le tre rassegne: sarà il percorso-installazione luminoso "Luci in Corso", progettato dagli architetti del Gruppo A12, già autori del nuovo layout di NeoZone. La Fondazione Pitti Discovery presenterà invece “A Forma di Donna”, mostra di immagini dedicate a figure femminili di tre fotografi, allestita negli spazi di NeoZone.
l.sc.
stats