Wolford: risultato netto più che triplicato nei nove mesi

Nei primi nove mesi dell'esercizio fiscale, l'austriaca Wolford ha totalizzato profitti netti pari a 3,75 milioni di euro, in crescita di oltre il 200% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. I ricavi sono invece diminuiti del 4,9% a 112,6 milioni.
La performance degli utili, come ha spiegato il ceo Holger Dahmen, riflette gli effetti positivi di una serie di misure che hanno portato in primis a un incremento dell'ebitda margin, passato dall'8,5 al 10,8%.
A livello di giro d'affari, il gruppo della calzetteria e dell'underwear di alta gamma ha realizzato un +5,7% nei ricavi del terzo trimestre chiuso il 31 gennaio: una performance che fa ben sperare, anche se non è stata sufficiente a compensare il -10,7% del primo semestre. Nel quarter si sono messi in evidenza soprattutto Spagna (+17,8%), Usa (+16,7% in dollari) e Regno Unito (+9,8%). A doppia cifra la crescita nell'area Cee e Asia/Oceania (rispettivamente +16,3 e +12,8%).
Un segnale rassicurante arriva anche dalle vendite nei negozi di proprietà, che sommate a quelle negli shop in shop e nei factory outlet hanno registrato un +7,4% nei nove mesi.
Nonostante le condizioni di mercato restino mutevoli, il management si attende un risultato netto positivo anche per l'intero fiscal year.
e.f.
stats