Yoox: parte l'offerta pubblica di vendita

Parte oggi, per concludersi il 30 del mese, l'offerta pubblica di vendita e sottoscrizione (Opvs) di azioni di Yoox Spa, il gruppo bolognese specializzato nel retail online di moda e design fondato da Federico Marchetti (presidente e a.d.) e attualmente controllato da tre fondi di venture capital. La capitalizzazione, tenuto conto del prezzo massimo, si avvicina ai 227 milioni di euro.
Come spiegato oggi in conferenza stampa a Milano dai vertici della società con il joint global coordinartor Mediobanca, il prezzo d'offerta oscilla fra i 3,6 e i 4,5 euro per azione, che valorizza Yoox tra i 181 e i 226,8 milioni di euro. Depositato in Borsa il prospetto informativo venerdì scorso, il debutto del web retailer sul segmento Star è previsto per il prossimo 3 dicembre.
Le azioni dell'Opvs ammontano a 24,33 milioni, di cui 6,24 milioni da aumento di capitale e il resto offerto da azionisti venditori come i fondi Indica Balderton Capital, Kiwi I e Kiwi II e Nestor 2000, insieme al management compreso lo stesso Marchetti. Non venderà invece un big del jeanswear come Renzo Rosso, che attraverso Red Circle ha una partecipazione del 5% circa: infatti, è entrato nel business nel 2008 con un ottica non speculativa, ma di investimento strategico.
Il 10% dei titoli in offerta sono destinati al pubblico mentre il resto è riservato agli investitori istituzionali italiani ed esteri. Dopo il collocamento, circa un quarto del capitale resterà comunque in mano ai fondi e sebbene il fondatore e i dirigenti manterrano un'altra quota di rilievo, il flottante ammonterà al 55,5% (quindi la società sarà contendibile). In seguito, con l'esercizio delle stock option previsto non prima di determinate scadenze, il maggiore azionista sarà il management.
Con il suo diversificato business sul web - che conta due negozi plurimarca come yoox.com e thecorner.com, nonché 16 flagship di note griffe della moda (non ultimi disquared2.com e jilsander.com lanciati in settembre cui seguirà, entro l'ultimo trimestre, robertocavalli.com) - il gruppo Yoox vanta un percorso di crescita costante dalla fondazione, nel 2000, che lo ha portato a totalizzare 106,7 milioni di euro di ricavi nei primi nove mesi di quest'anno (+48,8% rispetto allo stesso periodo del 2008). L'ebitda è passato da 2,7 a 7,2 milioni, mentre il risultato netto ammonta a 2,8 milioni, da una precedente perdita di 0,4 milioni.
Supportata dai numeri, che dimostrano come la moda stia accrescendo via via il proprio interesse per l'e-commerce (+42% le vendite 2008 di abbigliamento, che diventa il comparto con il tasso di incremento più elevato in Italia, per citarne un dato che emerge dal recente Osservatorio Netcomm del Politecnico di Milano), l'azienda di Zola Predosa punta alla Borsa (il ricavato è stimato tra i 21,5 e i 26,8 milioni di euro) con l'obiettivo, in primis, di estendere il proprio raggio d'azione a nuovi mercati dai 57 attuali (i prossimi due, con molta probabilità, saranno in Asia). Ma intende anche soddisfare sempre di più i brand partner, nonché i clienti. In tal senso vuole rafforzare gli investimenti nel web marketing e nella comunicazione e non esclude di riservare “qualche milione di euro” per rilevare realtà specializzate in aree strategiche come le nuove tecnologie (ad esempio, per migliorare aspetti come le interfacce e l'interattività).
e.f.
stats