Zignago: cresce il fatturato del ramo tessile nel primo trimestre, novità al vertice

Il cda di Industrie Zignago, riunitosi ieri, ha approvato la relazione relativa al primo trimestre 2003: i ricavi netti consolidati ammontano a 60,9 milioni di euro, rispetto ai 57,7 milioni di euro del 2002 (+5,6%). All’incremento hanno contribuito tutti i settori in cui opera il gruppo e in particolar modo il tessile che, a livelli di ricavi, cresce del 12,5%.
La performance positiva di Zignago Tessile è da attribuire alla ripresa della domanda di filati linieri, come si legge nella nota ufficiale diramata dalla società.
Gli altri indicatori relativi al primo trimestre 2003 evidenziano un margine operativo lordo pari a 15,1 milioni di euro, in crescita del 2,6% rispetto ai 14,7 milioni di euro del 2002, mentre gli utili operativi, pari a 6,9 milioni di euro, sono saliti del 7,3%. Il risultato economico netto consolidato al 31 marzo 2003 è pari a 4 milioni di euro; era a quota a 3,7 milioni di euro nel primo trimestre dello scorso anno (+8,2%).
Il cda di Industrie Zignago ha inoltre ufficializzato la nomina dei nuovi presidente e amministratore delegato del gruppo. Antonio Favrin, precedentemente vice presidente, ha assunto la carica fino a oggi detenuta da Paolo Marzotto. Angelo Milanello è invece il nuovo amministratore delegato, con decorrenza dal primo giugno 2003. Milanello proviene da Gruppo Autostrade, dove ha ricoperto l’incarico di direttore delle aree amministrazione, finanza, controllo e legale.
L’assemblea del gruppo, riunitasi sempre nella giornata di ieri, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2002 della società, deliberando la distribuzione di un dividendo di 0,06 euro e di un dividendo straordinario di 2 euro.
e.a.
stats