ZonaTortona Design: le novità dell’edizione 2009

In concomitanza col Salone del Mobile 2009, si rinnova l’appuntamento dal 22 al 27 aprile con ZonaTortona Design, evento FuoriSalone che si svolge nell’area a ridosso della stazione di Porta Genova. On show un numero consistente di iniziative per una manifestazione, patrocinata dal Comune di Milano, che allarga i suoi confini fino a ZonaRomana.
Nelle intenzioni degli organizzatori - la DesignPartners - una nuova generazione di evento, sempre più contemporaneo, metropolitano e cosmopolita. L’evoluzione del progetto di ZonaTortona, che si sviluppa secondo un piano triennale, viene riassunta in dieci punti che costituiscono il Manifesto (dal dna della rassegna, ai progetti di contenuto, fino all’impegno per la sostenibilità e alla customer satisfaction) rivolto a quattro target principali: visitatori, clienti, media e attori del territorio. L’edizione 2008 ha coinvolto 90 location con oltre 35mila metri quadri allestiti, 200 clienti fra aziende e creativi di tutto il mondo, 88mila visitatori, più di mille giornalisti, facendone un punto di riferimento nel settore del design a livello internazionale. “Zona Tortona 2009 - dichiara Maurizio Ribotti, ceo di DesignPartners - corre verso nuovi traguardi qualitativi, al fine di innalzare ulteriormente il livello delle iniziative, consolidando l’unicità dell’evento su scala internazionale. Più del 70% del pubblico proviene dall’estero, proprio perché considera questo appuntamento un’occasione impedibile per conoscere le novità del settore”.
Fra gli highlight del 2009, la Design Lounge in collaborazione con Veuve Clicquot Ponsardin (uno spazio allestito in via Tortona 15 con ristorante, zona relax, Media Center e bookshop), una Media Suite (area dedicata esclusivamente ai giornalisti), The Private Club (per ospitare le performance live a mezzanotte dei designer internazionali più famosi), due eventi con forte enfasi sul concetto di innovazione (That’s Design! e Surfacin’-Materials innovation). Infine Zona Romana: ZonaTortona estende i suoi confini, per contribuire allo sviluppo territoriale della città in termini economici e culturali. Tra le location prescelte nella nuova area, lo Spazio Botta e il Teatro Franco Parenti.
d.p.
stats