La fall-winter 2020 l'ultima collezione

Pausa di riflessione per Pringle of Scotland. Douglas Fang: «Questa non è una crisi come le altre»

Quella per l'autunno-inverno 2020 sarà l'ultima collezione di Pringle of Scotland. Almeno per il momento. In un'intervista esclusiva a wwd.com Douglas Fang, titolare del brand inglese controllato da S.C. Fang & Sons di Hong Kong, ha annunciato che il marchio si prenderà una pausa. Un tempo che servirà per ripensare il proprio modello di business all'alba di una nuova era, quella del post coronavirus.

«Questa non è una crisi come le altre – ha detto il numero uno del brand –. Le parole non possono descrivere ciò che abbiamo passato e tutto quello che sta accadendo va oltre l'immaginabile. Nessuna delle crisi degli ultimi decenni ha mai avuto un impatto come questa».

La collezione primaverile del brand - fondato nel 1815 da Robert Pringle a Hawick, in Scozia - è già stata consegnata ai negozi e circa metà degli abiti prodotti per l'autunno-inverno arriverà nei prossimi mesi. L'altra metà non ci sarà, a causa dello scompiglio e delle cancellazioni a catena creati dall'epidemia tra i fornitori e il crollo della domanda a causa del lockdown.

Quanto durerà questa pausa di riflessione Douglas Fang non lo sa: «Quando sarà il momento ripartiremo», ha affermato, facendo intendere la direzione strategica che intende prendere in futuro.

Quando la pandemia passerà, «il mondo sarà diverso, non tornerà a essere come prima» e Pringle ha già intrapreso un percorso alternativo, con «una collezione più piccola, più sostenibile, più personale. Penso che ci adatteremo. Questo è l'obiettivo».

Il monomarca ammiraglio in Mount street tornerà attivo non appena le restrizioni si allenteranno, così come l'e-commerce, ma successivamente sulle saracinesche arriverà il cartello con la scritta "closed", anche se nelle intenzioni si tratterà di un provvedimento a tempo determinato.

Nessuna indiscrezione, per il momento, sul destino di Fran Stringer, creative director di Pringle of Scotland dal 2017, e di Giuseppe Marretta, arruolato recentemente alla guida del menswear, la cui prima collezione per la primavera-estate 2020 è stata presentata alla settimana della moda di Parigi.

a.t.
stats