10mila mq. per realizzare le tomaie del brand

Gucci aprirà uno stabilimento produttivo per Pigini

Pigini, azienda parte della piattaforma industriale Gucci con sede a Recanati, costruirà un nuovo stabilimento produttivo all’avanguardia sia per tipologia costruttiva che per sostenibilità ambientale e climatica, dedicato alla produzione di tomaie per calzature (sportive ed eleganti) del marchio ammiraglio di Kering.

La struttura - i cui lavori prenderanno il via indicativamente a partire da inizio 2023, per concludersi entro i primi mesi del 2024 - coprirà una superficie di oltre 10mila metri quadrati e sarà dotata di una mensa aziendale, oltre che dei più evoluti sistemi di produzione, garantendo ricadute positive sul territorio e sulla comunità in termini di occupazione e formazione per i giovani.

A regime entro tre anni, il nuovo tomaificio darà lavoro a circa 400 persone, specializzate prevalentemente nelle aree della giunteria e del taglio. I neoassunti saranno inseriti gradualmente già a partire dal 2022, prima del trasferimento nel nuovo polo a chiusura lavori, in un laboratorio di oltre mille metri quadrati che sarà adibito alla produzione e dove verrà data continuità all’attività formativa.

In linea con l’attenzione alle persone, la tutela del made in Italy e dell’artigianalità di Gucci, per l’apertura dello stabilimento Pigini avvierà una serie di attività dedicate a neodiplomati e/o inoccupati di età compresa fra 18 e 26 anni, per formare aspiranti professionisti della giunteria. 

Attività che rientrano nel progetto Gucci École de l’Amour, che prevede tra le sue priorità anche la Scuola di Fabbrica, un percorso bimestrale svolto nelle Fabbriche Gucci, mirato alla formazione di “operatori di produzione” e figure specializzate in operazioni legate alla pelletteria e alle calzature.

 

Dal 2018, anno della sua fondazione, le Scuole hanno formato oltre 200 tra artigiani e specialisti. 

A cura della redazione
stats