Nuovo concept per Vietti ad Arona

Andrea Vietti: «Uno store con più ricerca per conquistare un pubblico super aggiornato»

I nonni (Maria e Vittorio) l'hanno fondata, padre e madre (Gabriele ed Enrica) l'hanno fatta crescere, ora tocca ai figli Andrea e Filippo Vietti contribuire al successo dell'azienda di famiglia. Filippo, classe 1986, e Andrea, classe 1995, non si sono tirati indietro: oggi, 13 dicembre, ad Arona sarà inaugurato il nuovo concept store di Vietti, un progetto curato in tutto e per tutto dalla terza generazione della famiglia, che introduce diverse novità, a cominciare dalla brand list, che infatti è stata stampata direttamente sull'invito.

 

«Il primo grande cambiamento - racconta a fashionmnagazine.it Andrea Vietti - è che portiamo ad Arona l'abbigliamento. Qui siamo sempre stati conosciuti per l'offerta di borse e accessori, ma mai per il ready to wear, che offriamo solo in alcuni dei nostri altri negozi, come quelli di Domodossaola e Crans Montana, in Svizzera».

 

Il nuovo punto vendita (realizzato da Mihub studio) si trova in corso Repubblica 38, fronte lago, e nasce sulle ceneri del vecchio multimarca uomo, anche se il nuovo format ha visto un ampliamento delle metratura, salita a circa 80 metri quadrati. «Il negozio riapre letteralmente trasformato - prosegue Vietti, che per l'attività di famiglia segue tutta la parte digital, e-commerce incluso -. I brand di prima linea che hanno sempre identificato la nostra insegna sono rimasti, ma il vero valore aggiunto di questa nuova avventura sta nell'aver portato dagli Usa o dal Giappone alcuni nomi di ricerca, per un pubblico appassionato e davvero molto aggiornato».

 

Così Burberry, Prada, Moncler, Alexander McQueen e Christian Louboutin convivono sugli scaffali con realtà da scoprire come Needles, Fear of God e Readymade, per un totale di oltre 40 brand, presenti a rotazione in store. «Questo concept - conclude Vietti - è un passo importante per l'insegna Vietti, perché indica un percorso nuovo rispetto a quello seguito in questi anni. E non è un caso che abbiamo scelto di lanciarlo ad Arona, città da cui la nostra attività è partita. Sono anche convinto che con questo brand mix il negozio riuscirà ad attrarre anche chi vive lontano e vorrà unire un’esperienza di shopping innovativa con la scoperta del territorio».

an.bi.
stats