A Milano

Chiude Vergelio in corso Vittorio Emanuele. E fa spazio ad altri brand di Percassi

Tempo di grandi trasformazioni nell'universo della distribuzione di moda e accessori, alla ricerca di formule più in sintonia con gli scenari in forte cambiamento. Anche la catena Vergelio fa una riflessione e chiude il punto vendita di corso Vittorio Emanuele, che sarà riconvertito per lasciare il posto ad altri brand di Percassi, oggi proprietario dell'insegna.

 

Insieme allo store di corso Vittorio Emanuele è prevista la riconversione di un altro punto vendita Vergelio (al momento non si sa quale), realtà acquisita nel 2015 da Percassi, comprese le insegne Marilena e Vierre, per un totale di circa dieci negozi tra Milano e Monza.

 

L'obiettivo del gruppo, come annunciato allora, era «valorizzare e sviluppare ultriormente il brand a livello nazionale e inernazionale, oltre che online, con un modello evoluto di vendita multicanale».

 

Tra i marchi nel portafoglio di Perassi spiccano Kiko Milano, Madina, Womo, Bullfrog (tutti legati al beauty), ma anche Victoria's Secret e, in joint venture, Billionaire Italian Couture.

 

stats