A Milano

La gioielleria Currado la spunta su Yamamay: 700mila euro l'anno per restare in Galleria

Currado resta in Galleria Vittorio Emanuele a Milano. La gioielleria si è aggiudicata con un’offerta record di 700mila euro di canone annuo, su una base d’asta di 231mila euro, il negozio di piazza Duomo 21, che già occupava. Seconda classificata Rebecca, terzo Inticom (Yamamay).

 

La gioielleria Currado si è così garantita la possibilità di mantenere gli spazi per altri 18 anni.

 

L’offerta economica è stata valutata assieme a quella tecnica, aspetto in cui Currado ha ottenuto 55 punti su un massimo di 60, che sommati all’offerta economica diventano 95. Il secondo classificato, Shop Rebecca, ha ottenuto 60 punti, a fronte di un’offerta economica di 361mila euro di canone annuo (80,63 punti complessivi).

 

Il terzo, Inticom SpA (gruppo cui fanno capo Yamamay e Carpisa), ha offerto 320mila euro di canone annuo e ottenuto 30 punti per l’offerta tecnica, ossia 48,28 punti complessivi (nella foto, un'immagine tratta dal sito della gioielleria Currado).

 

stats