A NEW YORK

Per Philipp Plein showroom con vista su Central Park

In occasione delle sfilate oltreoceano, Philipp Plein ha inaugurato una showroom nel centro di New York, la quarta a gestione diretta dopo quelle di Milano, Düsseldorf e Hong Kong. Lo spazio occupa un attico e superattico al 4 West. 58th street/Penthouse.

 

Un piano è dedicato alle proposte donna e uno all'uomo, in un ambiente progettato insieme allo studio AquiliAlberg, affacciato sul Central Park e con elementi d'arredo che catturano immediatamente l'attenzione, come il maxi teschio tempestato di Crystallized Swarovski Elements e il grande lampadario in vetro di Murano, sovrastante la scalinata in materiale nero brillante, che unisce il primo e il secondo livello.

 

A proposito di materiali, da citare l'onnipresente marmo statuario, l'acciaio, le superfici specchiate, il legno laccato e la pietra lavica per i pavimenti. Ma non manca un tocco più aggressivo e contemporaneo, con il denim che, a sorpresa, riveste una parete.

 

Le creazioni più preziose (tra cui la linea di gioielli Hardcore Diamond) sono racchiuse come opere d'arte in teche di vetro cristallino.

 

"L'America rappresenta oggi il mercato più competitivo, dopo l'Italia" ha commentato Philipp Plein, ricordando la valenza della conquista del nostro Paese da parte di un marchio straniero, "svizzero per la precisione".

 

Ora tutto è pronto per un salto di qualità negli States e non solo, con un avamposto in una metropoli come New York, "che assicura l'acquisizione di clienti di primissimo piano nel canale wholesale e, in un'ottica di lungo periodo, il consolidamento su tutto il territorio, con uno sviluppo importante anche in Sud America".

 

L'imprenditore e designer ha in mente una serie di aperture: nella stessa New York, ma anche a Miami, Los Angeles, Las Vegas e, prima di tutte le altre, Boston, senza tralasciare la presenza nei department store.

 

stats