A PITTI BIMBO

Keyart: non solo Illudia in pedana a Firenze. Prima volta per Paesaggino

Non è più solo Illudia (nella foto, una proposta per il prossimo inverno) a sfilare durante Pitti Bimbo per Keyart: stasera va in pedana, a Santo Stefano al Ponte, anche Paesaggino, la collezione entrata nel portafoglio dell'azienda emiliana con la primavera-estate 2013. In crescita il fatturato aziendale.

 

"Il 2012 si chiude con un +10%" commenta il presidente Gianni Romitti, affiancato dai soci Nicola Romitti (responsabile stile e retail) e Stefano Olmi (amministratore delegato). "Sul mercato interno - prosegue - abbiamo scelto di impostare una rete di vendita diretta, costituita da dipendenti monomandatari, che ci ha permesso di operare nella maggior parte delle regioni in modo più focalizzato".

 

Alla voce estero, l'ingresso nel parco marchi di Paesaggino e lo sviluppo costante degli altri brand (il già citato Illudia, Muffin & Co. e la versione piccole taglie di Denny Rose e La Martina) "hanno portato la quota di export a rappresentare il 45% del giro d'affari, con al top territori come la Russia e le nuove repubbliche ex-sovietiche, il Medio Oriente e, a seguire, Benelux, Gran Bretagna, Spagna e Germania", prosegue l'imprenditore.

 

Tra le sfide imminenti, Internet. "Per noi di Keyart - sottolinea il presidente - il web ha almeno tre valenze: gestionale, di comunicazione e di e-commerce. Se nel primo caso siamo da anni all'avanguardia, nel secondo stiamo sviluppando un progetto in varie fasi: la prima ha visto la strutturazione della presenza sulla Rete, articolata in un portale istituzionale e in diversi siti per i brand. Ora, invece, siamo alle prese con l'evoluzione nel mondo del web 2.0 e dei social network". Non ultime, le vendite online: "Abbiamo impostato un e-store che ci sta dando i primi risultati incoraggianti". 

 

 

stats