A PITTI BIMBO

Per Il Gufo più corner internazionali e una collaborazione con The Woolmark Company

Il Gufo - marchio già presente in 35 Paesi, on stage oggi a Pitti Bimbo, con una sfilata trasmessa anche in live streaming - continua il suo percorso di crescita verso l’estero con un’articolata strategia di internazionalizzazione che punta su America, Russia, Cina e Giappone. Inoltre, presenta al salone una selezione di capi in 100% lana Merino con The Woolmark Company (nella foto).

 

Inaugurati i monomarca di New York, Roma e Firenze, la label annuncia l'avvio di una serie di corner, dopo quelli di Londra da Harrods, Bubble Basic a Ginevra e Hankyu a Osaka. La prossima destinazione sarà la Russia, con avamposti a Mosca e Novosibirsk. Poi sarà la volta del Giappone con cinque shop-in-shop e della Cina, con la presenza in sei multibrand e l'inaugurazione di un monomarca a Chengdu.

 

Come specifica la titolare, Alessandra Chiavelli, l'iniziativa "è per noi di cruciale importanza, perché ci permette di stabilire un contatto diretto con il nostro pubblico e di affermare con forza e coerenza l'immagine del brand, comunicando con efficacia i valori in cui crediamo".

 

L’imprenditrice anticipa che "l'interesse verso le aree oltrefrontiera sarà supportato anche dallo sviluppo dei canali online, che ha già previsto la creazione di una piattaforma di e-commerce appositamente studiata per gli Usa, a cui seguiranno accordi con altri importanti partner worldwide".

 

Il brand presenta in Fortezza da Basso alcuni modelli in pura lana Merino, frutto della collaborazione con The Woolmark Company, che personalizza con il proprio logo queste proposte. Un'iniziativa che, come si legge in una nota, "rispecchia l'impegno dell'azienda di Asolo nella protezione dei piccoli, fin dalla più tenera età, soprattutto attraverso la scelta delle migliori materie prime e il rispetto del loro mondo, come evidenziato dallo slogan 'Bambini vestiti da bambini'".

 

"La partnership - commenta Rob Langtry, chief strategy & global marketing advisor di AWI/Woolmark International - rappresenta per The Woolmark Company l'ennesima tappa di un progetto globale mirato alla cooperazione con aziende leader in ogni settore, dal fashion al kidswear". Langtry sottolinea anche l'importanza di "educare e informare costantemente i consumatori di tutto il mondo (e in particolare i più giovani, nati nell'era della moda 'usa e getta') sulle qualità straordinarie di una fibra preziosa, 100% naturale ed eco-sostenibile".

 

stats